• Home
  •  > Notizie
  •  > Non si presenta al lavoro Dentista trovato morto

Non si presenta al lavoro Dentista trovato morto

Addio al dottor Antonio Favasuli, 63 anni, che viveva da solo a Salvaterra I colleghi dello studio di Modena avevano lanciato l’allarme mercoledì mattina

casalgrande. Non si era presentato al lavoro e non rispondeva al telefono. Una circostanza troppo anomala per non destare preoccupazione, al punto che i colleghi mercoledì lo sono andati a cercare a casa. Quando hanno visto che l’auto era regolarmente parcheggiata davanti, e nessuno rispondeva al citofono, hanno chiesto aiuto alle forze dell’ordine, che con i vigili del fuoco sono entrati di casa: di lui ancora nessuna traccia, ma tutti i suoi effetti personali erano lì. La tragica conferma che qualcosa di brutto è capitato è arrivata ieri nel primo pomeriggio con la scoperta del corpo senza vita non lontano da casa di Antonio Favasuli, 63enne dentista nato a Reggio Calabria.. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri di Casalgrande, l’uomo è caduto, forse per un malore, durante una passeggiata. È stato trovato a terra in via Mantegna. Il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo.

Nessun mistero, per gli inquirenti. L’ipotesi è che sia stato sorpreso da un malore e sia caduto. Il magistrato di turno ha già liberato la salma, messa a disposizione della famiglia, che può dunque organizzare il funerale.

Già da mercoledì sera l’appello per trovare Antonio Favasuli si era diffusa via social. A chiedere aiuto erano stati i vicini di casa, con i quali aveva uno stretto rapporto, mentre i famigliari dal Sud Italia si erano subito messi in marcia per venire a cercarlo con la speranza di poterlo ritrovare presto. Poi, ieri, durante le ricerche nella zona, il ritrovamento del corpo senza vita del dentista, che lavorava in uno studio a Modena. Favasuli era solito fare passeggiate in zona. Qui, purtroppo, si è consumata la tragedia. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Pubblicato su Gazzetta di Reggio