• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto Giovanni Brugnoli capocantiere della Coopsette

È morto Giovanni Brugnoli capocantiere della Coopsette

Aveva 68 anni ed era in pensione da nove Si è spento all’ospedale Lascia la moglie Mariasantina Oggi il funerale in chiesa 

POVIGLIO. È morto venerdì, all’età di 68 anni, Giovanni Brugnoli, persona molto stimata in paese, ma non solo. Per oltre 40 anni il suo lavoro di tecnico di cantiere per la Coopsette lo aveva portato in giro per mezza Italia ad occuparsi di piccole e grandi opere; a partire da Reggio Emilia, poi a Genova, a Sestri Levante in particolare, quindi a Carpi e Parma, dove si era occupato del tratto locale dell’Alta Velocità e a diverse località della Romagna. Aveva conosciuto così molti amministratori locali, e il suo lavoro era particolarmente apprezzato. Era in pensione da nove anni e la sua passione era occuparsi del podere che il padre agricoltore gli aveva lasciato. Lì coltivava grano, barbabietole e altre colture. Brugnoli era sposato con Mariasantina, conosciuta quando lui aveva appena 18 anni e mai più lasciata. I due, che non hanno avuto figli, erano particolarmente legati. È stata la morte, sopraggiunta all’ospedale di Guastalla, dove è stato ricoverato per una malattia improvvisa, a strapparlo all’amore della moglie. «Era la luce dei miei occhi – dice Mariasantina –. Una persona buona e amabile con tutti». Il funerale sarà celebrato oggi con partenza alle 9.30 dall’ospedale di Guastalla per la chiesa di Poviglio dove, alle 10, sarà celebrata la messa. Poi la tumulazione nel cimitero locale. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Pubblicato su Gazzetta di Reggio