• Home
  •  > Notizie
  •  > Muore a 37 anni travolto da un Tir

Muore a 37 anni travolto da un Tir

Tragico incidente sull’autostrada A13 a Ferrara La vittima è un reggiano di 37 anni dipendente dell’Enel

REGGIO EMILIA. Stavano tornando in macchina a Reggio, probabilmente dopo un fine settimana passato al mare, quando una coda improvvisa sull’autostrada li ha costretti a rallentare fino a fermarsi. Nulla più che un piccolo intoppo. Ma il camion che viaggiava dietro di loro, forse per una distrazione, non ha frenato in tempo schiantandosi sulla colonna di macchine. E la prima a essere colpita è stata la loro, una piccola Toyota Aygo di colore blu che si è letteralmente accartocciata all’impatto con la pesante carrozzeria del mezzo. È così che è deceduto, in una frazione di secondo, il 37enne reggiano Alessandro Ferrari. Accanto a lui la moglie, Emanuela Leonardi, ora ricoverata in coma farmacologico all’ospedale Sant’Anna di Cona, a Ferrara.

È stata una notte di sangue e tamponamenti mortali quella fra domenica e ieri sull’autostrada A13, tra i caselli di Ferrara Nord e Ferrara Sud. A causare l’incidente che è stato fatale al 37enne un altro scontro, avvenuto poco prima e provocato da una Kia che ha sbandato e ha sbattuto contro il new jersey, fermandosi sulla carreggiata.

Dato l’allarme, la Polstrada è intervenuta per i rilievi ma la presenza di un mezzo incidentato su una corsia di marcia ha costretto i veicoli in arrivo a fermarsi.

Si è formata un po’ di coda sulle due carreggiate verso Bologna, finché un camion che trasportava latticini, guidato da un 49enne di Treviso, è finito addosso alle macchine in attesa di poter ripartire. Il colpo è stato molto violento: una delle auto in coda, la Toyota Aygo su cui viaggiava la coppia reggiana residente a Rivalta, è stata stritolata dal mezzo pesante. Alessandro, che a Reggio faceva l’elettricista, è morto praticamente sul colpo mentre la moglie Emanuela, sua coetanea originaria di Carpineti, è rimasta gravemente ferita ed è ricoverata in ospedale dove, secondo l’ultimo bollettino medico, si trova ricoverata in coma farmacologico.

Dopo l’impatto con la Toyota il camionista, cercando di evitare le macchine, ha sterzato verso i veicoli fermi sull’altra corsia innescando il tamponamento di altre dieci auto che si erano smistate su quella fila. Qui sono rimaste ferite altre tre persone: una donna di 54 anni, un uomo di 44 e una bimba di 4, fortunatamente tutti con codici sanitari di media gravità. La polizia stradale di Altedo, che ha eseguito i rilievi e sta ricostruendo la dinamica dei due incidenti, ha poi eseguito l’alcol test al 49enne trevigiano, che è risultato negativo. L’uomo attualmente è indagato per omicidio stradale.

Pubblicato su Gazzetta di Reggio