• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto a 52 anni l’idraulico Paolo Sorboni

È morto a 52 anni l’idraulico Paolo Sorboni

Lavorava con il fratello Davide con cui aveva fondato una società. Appassionato di enduro, lascia la moglie e due figli

SANT'ILARIO. È morto a 52 anni il santiliarese Paolo Sorboni, molto conosciuto a Sant’Ilario per l’attività lavorativa: faceva l’idraulico.

Era considerato da tutti un uomo molto buono, dal carattere mite e ben voluto. Classe 1969, da ragazzo aveva frequentato l’istituto professionale di Sant’Ilario, assieme al suo fratello Davide. È insieme che aveva fondato la società “L’idraulico Fratelli Sorboni”, con sede a Sant’Ilario.

Una delle sue grandi passioni era per le moto e in particolare per l’enduro, un amore che coltivava assieme al fratello Davide.

Era sposato da più di trent’anni con la sua amata Deborah. La coppia ha due figli: Filippo e Jacopo. Toccante il messaggio della moglie dedicato a Paolo che ha scritto su Facebook: «Sarai la più bella stella lassù in cielo, che guiderà me, Filo e Jacco. Perché sono convinta che lo farai, uno dei tuoi tanti pregi era quello di pensare sempre prima a tutti noi, poi agli altri e infine a te stesso con un gran cuore come avevi. Sei speciale e sarai sempre nei nostri cuori. Ci mancherai da morire».

Una volta che si è diffusa la notizia in paese della sua scomparsa, anche il “Motoclub Crostolo” lo ha voluto ricordare con un messaggio «Ciao Paolo, endura nei cieli». Nella giornata di ieri sono state in centinaia i messaggi di cordoglio lasciati da amici, parenti e conoscenti per lui e la sua famiglia. Ancora una volta è stata la bacheca di Faceboook a unire amici, parenti e conoscenti in un momento lutto per ricordare insieme il valore di un uomo a cui tutti volevano bene, strappato alla vita troppo presto.

«Ciao Paolo, eri così giovane. Vola nel cielo libero ora»; «Quanto dolore, buon viaggio Paolo»; «Corri con la tua moto libero nel cielo»; «Un abbraccio alla mamma Bruna, la moglie Deborah il fratello Davide per la grande perdita»: sono solo alcuni dei messaggi a lui dedicati.

Paolo Sorboni lascia anche la mamma Bruna, la moglie Deborah, i figli Filippo e Jacopo, il fratello Davide con Federica, Chiara e Gaia. La salma sarà esposta nella sala del commiato Manghi e Mantovani in via Fermi a Calerno anche oggi. La famiglia desidera ringraziare la dottoressa Lavinia Talamona, il dottor Mattia Soliani, lo staff dell’ospedale Franchini di Montecchio e tutto lo staff Core di Reggio Emilia. La famiglia consiglia, non fiori ma offerte al Core.

Daniela Aliu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Gazzetta di Reggio