• Home
  •  > Notizie
  •  > Le note della cornamusa e i Modena City Ramblers per l'addio a Delinger

Le note della cornamusa e i Modena City Ramblers per l'addio a Delinger

Cerimonia ieri pomeriggio in piazza Zanti per l’addio al partigiano Livio Piccinini, uno dei grandi protagonisti della Resistenza reggiana

 

CAVRIAGO. C’era anche il suono di una cornamusa – in ricordo dell’Operazione Tombola di cui fu protagonista – ieri al rito funebre in piazza Zanti per salutare Livio Piccinini, il partigiano Delinger, morto a 96 anni. I Modena City Ramblers hanno cantato per lui "Bella ciao". Presente tanta gente, tra cui autorità, Anpi, Istoreco, la banda musicale e, appunto, a un suonatore di cornamusa, Daniele Bianchini. 

 

 

Delinger viveva a Modena. Il feretro è arrivato in piazza a Cavriago per il momento del saluto, trasmesso in diretta Facebook sulla pagina del Comune. Piccinini era medaglia di bronzo al valore militare, cittadino onorario dei Comuni di Cavriago e Albinea, presidente onorario della sezione Anpi di Cavriago. 

 

Nato nel 1924 a Cavriago, fu testimone dell’eccidio del 28 luglio 1943 alle Officine Reggiane. Nell’aprile 1944 entrò nella Resistenza. Partecipò a diverse azioni, tra cui la missione di Cerredolo de’ Coppi e, ad Albinea, a una delle più brillanti operazioni condotte in Italia contro i nazisti: l’assalto alla quinta sezione del comando generale tedesco: l’Operazione Tombola. 

Pubblicato su Gazzetta di Reggio