Chiese in Provincia di Reggio Emilia - città di : Chiesa di San Prospero Vescovo

Chiesa di San Prospero Vescovo
S. Prospero V.

REGGIO EMILIA
Regnano, Viano (RE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La chiesa si trova in posizione rialzata rispetto alla strada. Presenta una facciata a capanna con ampie lesene angolari, cornice sostenuta da modiglioni e timpano. Al centro si trova un ingresso rialzato di alcuni gradini, con portone in legno e in alto, in asse, una finestra ad arco ribassato. La pianta è a croce latina, a navata unica con profondo presbiterio ad abside semicircolare e cupola ribassata all'intersezione dei bracci; sulle pareti di fondo di questi sono presenti due altari... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si trova in posizione rialzata rispetto alla strada. Presenta una facciata a capanna con ampie lesene angolari, cornice sostenuta da modiglioni e timpano. Al centro si trova un ingresso rialzato di alcuni gradini, con portone in legno e in alto, in asse, una finestra ad arco ribassato. La pianta è a croce latina, a navata unica con profondo presbiterio ad abside semicircolare e cupola ribassata all'intersezione dei bracci; sulle pareti di fondo di questi sono presenti due altari simmetrici; si affacciano sul presbiterio due cantorie decorate sostenute da mensole. Le pareti sono articolate da un partito architettonico di paraste lisce su cui poggia una semplice trabeazione. Le volte presentano decorazioni a motivi religiosi, geometrici e vegetali, mentre nella cupola è affrescata una volta celeste con al centro la colomba rappresentante lo Spirito Santo.

Pianta

La pianta è a croce latina, a navata unica con profondo presbiterio, abside semicircolare e cupola ribassata all'intersezione dei bracci; sulle pareti di fondo di questi ultimi sono presenti due altari simmetrici; si affacciano sul presbiterio due cantorie decorate sostenute da mensole. All'intersezione dei bracci, i pilastri angolari smussati creano uno spazio ottagonale e presentano a livello delle cantorie quattro nicchie con statue di santi. Al livello inferiore si aprono quattro archi a tutto sesto, dei quali i due sul lato del presbiterio costituiscono accessi a vani di servizio che si trovano ai lati dell'altare. Gli altri due, verso la navata, corrispondono alle nicchie in cui sono ubicati i confessionali. Una transenna divide la navata dalla zona presbiteriale.

Prospetti

Esternamente la chiesa si presenta completamente intonacata. La facciata è a capanna con ampie lesene angolari, cornice sostenuta da modiglioni e timpano. Al centro si trova un ingresso rialzato di alcuni gradini rispetto il sagrato, con portone in legno e al di sopra di questo, in asse, una finestra ad arco ribassato. Altre aperture di forma simile si trovano sull'abside e sulle pareti di fondo dei bracci.

Struttura

La struttura portante non è visibile. La navata è coperta con volta a botte interrotta con una cupola ribassata su pennacchi in corrispondenza dell'intersezione dei bracci.

Coperture

La copertura ha struttura portante in legno di abete, ondulina sottocoppo e manto in coppi di laterizio di recupero.

Pavimentazioni

La pavimentazione dell'interno è in cotto tradizionale a formelle quadrate posate in diagonale. Il sagrato e i gradini di accesso sono pavimentati in pietra di luserna posata a palladiana.

Elementi decorativi

Le pareti interne all'aula sono articolate da un partito architettonico di paraste lisce su cui poggia una semplice trabeazione. Le volte presentano decorazioni a motivi religiosi, geometrici e vegetali, mentre nella cupola è affrescata una volta celeste con al centro la colomba rappresentante lo Spirito Santo. Un coro ligneo intagliato segue la curvatura dell'abside; qui al centro, tra le due finestre, una cornice in gesso riquadra la raffigurazione del Santo Vescovo a cui è dedicata la chiesa.

1302 - 1302 (preesistenze carattere generale)

L'antica chiesa di Regnano si trovava ai piedi del monte Danese, a sinistra della via pubblica prima di giungere alla attuale chiesa, ove ancora si scorge un pilastrino o maestà con una immagine sacra. La chiesa dedicata a S. Prospero era stata consacrata alla metà del XII secolo. Dal 1302 figura dipendente dalla Pieve di Paullo (Lezzolo).

1575 - 1677 (ricostruzione intero bene)

La visita pastorale del Vescovo Marchesani, nel 1575, dà disposizioni per il suo restauro. La chiesa viene ricostruita e nel 1664 è descritta come "nuova"; nel 1677 i lavori erano ancora da terminare.

1856 - 1858 (crollo e ricostruzione intero bene)

Nel 1856 la chiesa è in rovina insieme alla canonica a seguito di una frana. Viene quindi deliberato di costruire un nuovo edificio su disegno dell'Ing. Pietro Marchelli, con sovvenzioni ottenute da Mons. P. Raffaelli, dal Duca di Modena, dal Comune di Scandiano e dai parrocchiani. La chiesa risulta terminata nel 1858.

1888 - 1890 (costruzione campanile)

La torre campanaria è stata realizzata negli anni 1888-1890 dal mastro muratore Tosi di Albinea.

1988 - 1988 (restauro intero bene)

Nel 1988 la chiesa viene sottoposta ad un intervento di restauro a cura dell'arch. Varini. L'intervento ha previsto la demolizione di edifici impropri presso il lato nord del transetto, il rifacimento della copertura e il risanamento dall'umidità di risalita.

Mappa

Cimiteri a REGGIO EMILIA

Via Francesco Santi Quattro Castella (Re)

Viale Martiri Della Liberta Scandiano (Re)

Viale Delle Rimembranze Castelnovo Di Sotto (Re)

Onoranze funebri a REGGIO EMILIA

Via Gotti 59 Scandiano

Piazza Umberto I 26 42028 Poviglio

Via Della Croce Verde, 3 42123 Reggio Emilia