Chiese in Provincia di Reggio Emilia - città di : Chiesa di San Carlo Borromeo

Chiesa di San Carlo Borromeo
S. Carlo Borromeo

REGGIO EMILIA
Casoni, Luzzara (RE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La chiesa dedicata a San Carlo Borromeo è in stile Barocco, viene costruita intorno la metà del 1600. Successivamente vengono costruite la sacrestia e la casa parrocchiale, rimaneggiate nel tempo, collegate alla chiesa in modo da costituire un unico complesso architettonico. All’inizio del XVIII sec vine costruito il campanile. La tipologia costruttiva è a pianta rettangolare a navata unica con 5 cappelle laterali e un profondo presbiterio chiuso da abside, dove viene celebrato il rito sacro.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa dedicata a San Carlo Borromeo è in stile Barocco, viene costruita intorno la metà del 1600. Successivamente vengono costruite la sacrestia e la casa parrocchiale, rimaneggiate nel tempo, collegate alla chiesa in modo da costituire un unico complesso architettonico. All’inizio del XVIII sec vine costruito il campanile. La tipologia costruttiva è a pianta rettangolare a navata unica con 5 cappelle laterali e un profondo presbiterio chiuso da abside, dove viene celebrato il rito sacro. La struttura di copertura è caratterizzata da 7 volte a botte collegate da 9 archi a tutto sesto. Le volte sono sovrastate da un tetto a 2 falde a capanna. L’ingresso avviene tramite un portale al quale si accede direttamente da un piccolo sagrato prosiciente la strada comunale. La chiesa è stata gravemente danneggiata dal sisma del 29 Maggio 2012. È crollata la prima volta e la quinta è gravemente danneggiata, sono presenti distacci della facciata e della cappelle laterali e fessurazioni varie in coincidenza delle finestrature.

Pianta

L’aula rettangolare a navata unica presenta 6 pilastri addossati alle pareti perimetrali che determinano il ritmo scansionale delle 5 cappelle laterali e del sistema di copertura a volta a botte. Le cappelle laterali, posizionate a destra e a sinistra del lato lungo, hanno diverse dimensioni: entrando, le prime hanno dimensioni ridotte: quella di sinistra ospita il fonte battesimale, quella di destra è cappella votiva. Le seconde e le quarte, di più ampie dimensioni, sono cappelle votive, presentano altari riccamente decorati a scagliola con dipinti, sono sormontate da archi a tutto sesto. Relativamente alle terze, quella di sinistra ospita l’organo, quella di destra, più profonda, è cappella dedicata a San Carlo Borromeo. Prima di accedere al presbiterio, sono presenti 2 porte che conducono a destra alla sacrestia, a sinistra all’esterno. L’accesso all’area presbiteriale, rialzata rispetto all’aula, avviene tramite un arco trionfale a tutto sesto con pilasti angolari rettangolari e capitelli in stile dorico. L’abside presenta al centro una pala d’altare e due finestre laterali. Dietro l’altare sono presenti 2 porte che conducono a destra alla sacrestia, a sinistra alla casa parrocchiale.

Soffitto

Il sistema di copertura dell’aula è caratterizzato da 6 archi a tutto sesto collegati da 5 volte. Le volte che coprono la seconda e la quarta campata, di più ampie dimensioni, sono a botte con lunette per l’apertura delle finestre. Il presbiterio, chiuso da una abside, ha la copertura è caratterizzata da 3 archi a tutto sesto collegati da 2 volte a botte, una delle quali con lunette per l’apertura di finestre.

Prospetto Principale

La facciata in stile barocco Barocco, ha un portale d’infresso centrale con timpano e due laterali, ora non in uso. Sopra al portale vi è una finestra con cornice e timpano al di sopra della quale si sviluppa a chiusura della facciato il frontone con timpano. La facciata è intonacata e presenta 6 lesene nella parte di basamento e 4 nella parte superiove, è stata tinteggiata di recente.

1607 - 1663 (costruzione intero bene)

la chiesa fu costruita per volere del Parroco di Casoni Don Carlo Bortesi tramite decreto Vescovile datato 13 Ottobre 1607. Il sucessore, Don Pietro Soprani inizio la costruzione nel 1621 e venne terminata nel 1663 a opera dei fratelli Don Marco e Don Bartolomeo Valenza.

1695 - 1720 (costruzione campanile)

viene costruito il campanile su disegno di Prospero Mattioli Architetto reggiano, la sacrestia e la casa parrocchiale collegate alla chiesa in modo da costituire un unico complesso architettonico

1971 - 1976 (rifacimento copertura)

nel 1971 la copertura della chiesa venne danneggiata e nel 1976 venne completamente rifatta con struttura in laterocemento.

1987 - 1992 (manutenzione straordinaria intero bene)

a seguito del terremoto del 1987 la chiesa si lesionò ulteriormente, vennero tolti i due pinnacoli. Nel 1990 vennoro eseguiti lavori di riparazione da danni terremoto e vennero interamente recuperati i tinteggi e i docori a stucco delle cappelle.

1999 - 1999 (rifacimento facciata)

lavori di rifacimento di una parte degli intonaci esterni, sostituzione pluviali e tinteggio della facciata.

Mappa

Cimiteri a REGGIO EMILIA

Viale Delle Rimembranze 1 Campegine (Re)

Via San Francesco 12 Castellarano (Re)

Via San Faustino Rubiera (Re)

Onoranze funebri a REGGIO EMILIA

Via Quarti 17 42023 Reggio Emilia

Via Lorenzini, 22 42045 Luzzara

Via Matteotti 12/B3 Rubiera