Chiese in Provincia di Reggio Emilia - città di : Chiesa della Conversione di San Paolo

Chiesa della Conversione di San Paolo
Conversione di S. Paolo

REGGIO EMILIA
Giandeto, Casina (RE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La chiesa presenta una facciata barocca, quadripartita da lesene e conclusa da un fastigio arcuato cuspidato. La chiesa ad unica navata è archivoltata con lunette in corrispondenza delle cappelle laterali mentre nel presbiterio c'è una volta a crociera. Le superfici verticali e le volte sono tinteggiate, diversificati cromaticamente sono i rilievi delle paraste, degli archivolti e delle decorazioni plastiche. Nel catino dell'abside è presenta l'unica decorazione pittorica della... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa presenta una facciata barocca, quadripartita da lesene e conclusa da un fastigio arcuato cuspidato. La chiesa ad unica navata è archivoltata con lunette in corrispondenza delle cappelle laterali mentre nel presbiterio c'è una volta a crociera. Le superfici verticali e le volte sono tinteggiate, diversificati cromaticamente sono i rilievi delle paraste, degli archivolti e delle decorazioni plastiche. Nel catino dell'abside è presenta l'unica decorazione pittorica della chiesa.

Prospetti esterni

La chiesa presenta una facciata barocca, quadripartita da lesene e conclusa da un fastigio arcuato cuspidato. La verticalità è suddivisa da due fasce marcapiano, il portale è archivoltato, mentre a lato figurano nicchie con statue di santi. Gli altri lati si presentano semplicemente intonacati privi di composizioni architettoniche.

Pianta

La chiesa si presenta ad unica navata con cappelle laterali, tre per lato, presbiterio ed abside semicircolare.

Interni

L'interno è scandito da paraste con capitelli di ordine corinzio con stucchi e medaglioni sugli archivolti delle cappelle e del presbiterio.

Metà '700 - Metà '700 (costruzione facciata)

nella metà del '700 fu realizzata l'attuale facciata barocca.

1021 - 1021 (notizie documentarie intero bene)

il primo accenno di un edificio di culto in Giandeto risale nell'atto di donazione citato dal Tiraboschi dove Ugo del fu Albino de Rodelia donò il 14 luglio 1021 "una petia" di terra con una cappella in onore di San Paolo.

1641 - 1664 (ricostruzione intero bene)

la chiesa viene ricostruita nella sua attuale forma barocca.

1848 - 1869 (restauro intero bene)

interventi di restauro, rifacimento intonaci e tinteggi.

1858 - 1858 (ricostruzione altare)

per permettere la costruzione del nuovo altare fu demolito quello vecchio e fu ritrovata la primitiva mensa gotica datata 1446, nel contempo andò distrutto l'antico tabernacolo in legno.

1958 - 1958 (decorazione catino)

il pittore Bergagna viene incaricato della decorazione del catino della Chiesa.

anni '60 - anni '60 (manutenzione intero bene)

la facciata e gli interni della chiesa subirono una manutenzione con rifacimento degli intonaci e dei tinteggi.

2002 - 2003 (manutenzione straordinaria intero bene)

manutenzione straordinaria alle coperture e restauro pittorico della facciata.

Mappa

Cimiteri a REGGIO EMILIA

Via San Francesco 12 Castellarano (Re)

Via Don Barigazzi Albinea (Re)

Via San Faustino Rubiera (Re)

Onoranze funebri a REGGIO EMILIA

Via Gotti 59 Scandiano

Via Goti 59 Scandiano

P.Za Umberto I°, 26 42028 Poviglio