Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Rocco

Chiesa di San Rocco

PARMA
Caffaraccia, Borgo Val di Taro (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Rocco sorge in località Caffaraccia, fuori dal centro abitato, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata neoclassica, in conci di pietra a vista, è a capanna, rinserrata agli angoli da lesene doriche che reggono una trabeazione, coronata da un frontone triangolare, in leggero aggetto, con rampanti e architrave su mensole. Al centro del timpano si apre una nicchia che accoglie il busto, in pietra, di San Rocco. Al centro si apre il... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Rocco sorge in località Caffaraccia, fuori dal centro abitato, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata neoclassica, in conci di pietra a vista, è a capanna, rinserrata agli angoli da lesene doriche che reggono una trabeazione, coronata da un frontone triangolare, in leggero aggetto, con rampanti e architrave su mensole. Al centro del timpano si apre una nicchia che accoglie il busto, in pietra, di San Rocco. Al centro si apre il portale, rettangolare, con stipiti e architrave, modanati, in pietra, sormontato da un finestrone a lunetta, con cornice in pietra modanata. I fronti laterali sono forati da tre finestroni a lunetta, nella parte alta, per lato. Al lato destro si addossa la Canonica. Sul retro, l'abside semicircolare è forata da un rosone circolare, centrale nella parte alta. Il campanile si addossa al presbiterio sul lato sinistro. A pianta quadrata, in pietra a vista, con lesene d'angolo, su due ordini, separati da cornici marcapiano e con fronti decorati con specchi rettangolari ad angoli smussati, termina con un' alta cella , con lesene d'angolo, aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto. La cella è sormontata da un tamburo ottagonale, forato su quattro lati da monofore a tutto sesto e coperto da cupolino a cipolla, con manto in ardesia, con pinnacolo circolare sommitale che sostiene una statua di angelo.

Pianta

Schema planimetrico basilicale a navata unica, a tre campate, voltate a crociera. Le campate sono scandite da lesene doriche, tra le quali corre una cornice modanata in leggero aggetto, lungo la navata, il presbiterio e l'abside. Al di sopra delle lesene s'impostano gli archi trasversali a tutto sesto tra le campate. Le volte sono forate dalle unghie dei finestroni. Sulla navata si aprono, con archi a tutto sesto, su lesene doriche, tre cappelle votive per lato. A pianta rettangolare, voltate a botte, sono dedicate rispettivamente, quelle di destra al Confessionale, alla Madonna Assunta e a Sant'Antonio da Padova, quelle di sinistra al Battistero, alla Madonna del Rosario e al Sacro Cuore. Il presbiterio, rialzato di un gradino in marmo, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto, su pilastri murali con semicolonne addossate. A pianta rettangolare, a due campate, scandite da lesene doriche, è voltato a crociera, con la volta forata dalle unghie delle lunette del claristerio. L'abside semicircolare, tripartita da lesene, è coperta da volta a vele. La vela centrale è forata dall'unghia del rosone.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata centrale. Manto di copertura in tegole marsigliesi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in mattonelle di cemento.

Elementi decorativi

Le volte della navata e del presbiterio sono affrescate.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura portante.

1673 - 1673 (origine intero bene)

La data di fondazione della chiesa è incerta. In epoca tardo-medievale il casato dei Platoni eresse una cappella gentilizia compresa nella circoscrizione parrocchiale della chiesa di San Cristoforo. Le prime norizie relative la chiesa di San Rocco risalgono al 1673 quando venne costituita la parrocchia distaccandosi da quella di San Cristoforo, ma l'edificio ha subito modifiche nei secoli successivi. La chiesa venne riconsacrata il 27 giugno 1907 da Mons. Pellizzari.

XVIII - XVIII (restauro intero bene)

Nel XVIII secolo l'edificio fu ristrutturato. Infatti dalla visita del 1774, del Vescovo Pisani si evince che la chiesa è stata restaurata di recente.

1857 - 1885 (ampliamento intero bene)

Al 1854 risale la decisione di ampliare l'edificio. La perizia di progetto è affidata all'Ing. Martini di Borgotaro. I lavori furono avviati tra 1857-1858. Inizialmente venne costruito il coro, poi il restauro si estese ai muri laterali del Santuario e ai rispettivi volti. Furono restaurate anche le cappelle. Il cantiere venne riaperto nel 1885 quando furono innalzati i muri perimetrali della chiesa e furono rifatte le coperture.

1886 - 1886 (costruzione campanile)

Il campanile venne costruito nel 1886.

1897 - 1897 (rifacimento intero bene)

Nel 1897 la chiesa fu allungata su progetto dell'Ing. Attilio Varazzani di Borgotaro. Durante l'esecuzione di questi lavori fu rifatta anche la facciata.

1911 - 1915 (ristrutturazione intero bene)

Tra 1911 e 1915 fu eseguita un'ulteriore sopraelevazione dell'edificio. Contemporaneamente venne rifatta la decorazione interna. Con questi interventi l'antica fabbrica fu trasformata in un nuovo organismo architettonico che ripropone una tipologia di ristrutturazione tipica degli edifici religiosi in età moderna proveniente dalle chiese riformate edificate in ambito romano tra '500 e '600.

1931 - 1931 (costruzione canonica)

La canonica risale al 1931.

1948 - 1948 (restauro intero ben)

Nel 1948 l'edificio fu ristrutturato in seguito ai danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel corso di questi restauri venne realizzata anche una nuova decorazione all'interno, curata dal decoratore Amedeo Feci di Bedonia.

2001 - 2001 (ristrutturazione facciata)

Nel 2001 venne ristrutturata la facciata.

2004 - 2005 (restauro decorazioni)

Agli anni tra 2004 e 2005 risale il restauro delle decorazioni murarie.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Via Domenico Galaverna Collecchio (Pr)

Via Po 1 Colorno (Pr)

Via Del Cimitero Traversetolo (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Martiri Della Liberta' 127 Varano De' Melegari

Via Don Minzoni 9 San Polo Di Torrile Torrile

Via Caduti Liberta' 17 Noceto