Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Pietro Apostolo

Chiesa di San Pietro Apostolo

PARMA
Porcigatone, Borgo Val di Taro (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Porcigatone, fuori dell'abitato, lungo la Strada Comunale dei Gherardi, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato. La facciata è a vento, monocuspidata, coronata da un frontone triangolare, su due ordini, separati da una cornice marcapiano, rinserrata agli angoli da lesene binate, su basamento continuo. Al centro della facciata, all'interno di uno specchio rettangolare, si apre l'unico portale, rettangolare, con stipiti e... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Porcigatone, fuori dell'abitato, lungo la Strada Comunale dei Gherardi, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato. La facciata è a vento, monocuspidata, coronata da un frontone triangolare, su due ordini, separati da una cornice marcapiano, rinserrata agli angoli da lesene binate, su basamento continuo. Al centro della facciata, all'interno di uno specchio rettangolare, si apre l'unico portale, rettangolare, con stipiti e architrave in pietra. La parte superiore della facciata è decorata a specchi rettangolari. Al centro si apre un rosone circolare. I fronti laterali, in pietra a vista, sono forati da due finestroni a lunetta per lato. Il presbiterio, che rientra a risega, presenta un finestrone a tutto sesto per lato. Sul retro, l'abside è forata da un rosone ovale. Al fronte destro si addossa la sagrestia. Al di sopra del tetto, si eleva una lanterna circolare, in pietra a vista, forata da quattro monofore a tuto sesto. Il campanile si addossa alla sagrestia sul lato destro. A pianta quadrata, con lesene d'angolo in pietra a vista, su tre ordini, separati da cornici marcapiano, termina con una cella aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto, sormontata da un tamburo ottagonale, con lesene d'angolo, forato da quattro monofore e coperto con cupola con manto in rame.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a navata unica, a tre campate, scandite da profondi pilastri murali, al di sopra dei quali corre una trabeazione spezzata, in leggero aggetto, lungo la navata, il presbiterio e l'abside. Ai pilastri si addossano semicolonne corinzie binate, su alti basamenti. Le campate sono voltate a botte, la prima e la seconda percorse dagli archi trasversali a tutto sesto, la terza forata dalla lanterna. Tra i pilastri sono inseriti gli altari o le nicchie votive, dedicati rispettivamente, quelli di destra al Battistero, Sant'Antonio Abate e Beata Vergine del Carmine, quelli di sinistra al Confessionale, al Sacro Cuore e a San Giuseppe. Il presbiterio, sopraelevato di due gradini in marmo, sul piano della chiesa, chiuso da balaustra in marmo, a pianta rettangolare, a unica campata è voltato a botte. Nelle pareti laterali del presbiterio si aprono due nicchie a tutto sesto. L'abside si apre sul presbiterio con un arco a tutto sesto su pilastri murali, con semicolonne binate, corinzie, addossate. A due campate, la prima rettangolare voltata a botte, con la volta forata dalle unghie dei finestroni del claristerio, la seconda semicircolare, voltata a emicupola.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e presbiterio. Manto di copertura in tegole marsigliesi.

Pavimenti e pavimentazioni

In mattonelle grigie di cemento.

Elementi decorativi

Nessun elemento decorativo di pregio.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di pietra portante.

1809 - 1825 (costruzione intero bene)

L'origine della parrocchia risale al XVI secolo. La chiesa attuale è ascritta al periodo che va dal 1809 al 1825, data che compare su una lapide all'interno (un documento risalente al 1570 indica già l'esistenza di una chiesa). Nella facciata neoclassica si possono osservare ancora parti del portale in arenaria. L'interno riprende il classicismo palladiano allo scorcio dello stile Luigi XVI. L'edificio fu consacrato da Mons. Scalabrini nel 1894.

1829 - 1829 (costruzione facciata)

La facciata fu costruita nel 1829.

1847 - 1847 (costruzione campanile)

Il campanile è datato al 3 agosto 1847 (il sasso con la data 1609 proviene dalla chiesa vecchia).

Mappa

Cimiteri a PARMA

Strada Lazzaretto 1 (Pr)

Localita Chiesa Case Gabelli Solignano (Pr)

Strada Della Lupa (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Campo Fortuna 5 Borgo Val Di Taro

Viale Villetta, 16 Parma

Snc, Via Per Monticelli Terme Snc 43029 Traversetolo