Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Pietro Apostolo

Chiesa di San Pietro Apostolo

PARMA
Groppo, Albareto (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Groppo di Albareto, isolata, con orientamento Est-Ovest. La facciata in pietra a vista è a capanna, con cantonali in conci di pietra posti a risega. Al centro, nella parte inferiore, sopraelevato di tre gradini in pietra, si apre l'unico portale centinato, con stipiti e arco decorati con formelle in pietra scolpita con motivi a stella e alla base degli stipiti con due cavalieri a cavallo. Al di sopra del portale è ancora visibile la traccia... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Groppo di Albareto, isolata, con orientamento Est-Ovest. La facciata in pietra a vista è a capanna, con cantonali in conci di pietra posti a risega. Al centro, nella parte inferiore, sopraelevato di tre gradini in pietra, si apre l'unico portale centinato, con stipiti e arco decorati con formelle in pietra scolpita con motivi a stella e alla base degli stipiti con due cavalieri a cavallo. Al di sopra del portale è ancora visibile la traccia dell'arco e dei rampanti del tetto della chiesa primitiva. Nella parte superiore si apre una finestra rettangolare, sormontata da una nicchia a tutto sesto. Ai fronti laterali, in pietra a vista, si addossano i volumi di una cappella per lato, a tutta altezza. Le pareti ovest ed est delle cappelle sono forate, nella parte superiore da finestroni a lunetta. Il volume del presbiterio, più basso rispetto a quello della navata, è forato sui lati da una finestra rettangolare per lato e sul retro da un finestrone rettangolare. Le falde del tetto sono in aggetto e sostenute da mensole a voluta in cotto. La torre campanaria sorge isolata davanti alla facciata. In pietra a vista, a pianta quadrata, su tre ordini, separati da cornici marcapiano e decorati con specchi, cruciformi ed esagonali, sui fronti, termina con una cella aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto. Le lesene d'angolo della cella sorreggono una trabeazione in leggero aggetto, sormontata da un frontone curvilineo. Al di sopra della cella si erge un tamburo ottagonale, con lesene sugli angoli, aperto su quattro lati da strette monofore a tutto sesto e coperto da una cupola con manto in tegole di ardesia.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a navata unica, a tre campate, scandite da lesene doriche, al di sopra delle quali corre una trabeazione spezzata, in leggero aggetto. La navata è voltata a botte, percorsa dagli archi a tutto sesto trasversali, tra le campate. La volta è forata da unghie in corrispondenza del claristerio. In corrispondenza della seconda campata si aprono sulla navata, con archi, a tutto sesto due ampie cappelle votive, del XVI sec., a pianta rettangolare, voltate a crociera. Le cappelle sono dedicate rispettivamente, quella di destra a San Biagio, quella di sinistra alla madonna del Carmine. Nelle pareti della terza campata si aprono due nicchie a tuto sesto che accolgono le statue in gesso, a destra di San Pietro, a sinistra di San Fermo. Il presbiterio, sopraelevato di due gradini in marmo, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto su pilastri murali. A pianta rettangolare, a due campate scandite da lesene composite, è voltato a botte. La volta è forata da unghie in corrispondenza del claristerio.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e presbiterio. Manto di copertura in tegole marsigliesi.

Pavimenti e pavimentazioni

In lastre di pietra di Carniglia rinnovato dai restauri del 1987-1988, lungo la navate e il presbiterio.

Elementi decorativi

Le volte delle cappelle sono affrescate. Stucchi decorano le lesene lungo la navata

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di pietra portante.

XVII - XVIII (costruzione intero bene)

La struttura muraria presenta ancora tracce della primitiva chiesa romanica (forse dell'XI secolo?), ma la chiesa è un edificio del XVI-XVII secolo, così come il portale in pietra presente in facciata. La pietra posta in chiave d'arco dell'arco del portale, ha scolpite le chiavi di San Pietro. Al di sotto è presente incisa la data 1648. Le finestre aperte ai lati sono ottocentesche. Alla struttura cinquecentesca fu unita la cappella realizzata in stile barocco dedicata alla Madonna del Carmine nel 1600, mentre quella dedicata alle Anime Purganti è del 1700. Il prolungamento del coro risale al 1678 (o 1687?).

1929 - 1929 (costruzione sagrestia)

L'aggiunta della sagrestia è del 1929.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Strada Comunale Del Cimitero Zibello (Pr)

Via Po 1 Colorno (Pr)

Strada Berettine Fontanellato (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Martiri Della Liberta' 17 Varano De' Melegari

Via Giacomo Matteotti, 30 43052 Colorno