Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

PARMA
Setterone, Bedonia (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di Santa Maria delle Grazie sorge in località Setterone, all'interno del centro abitato, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Nord-Sud. La facciata è a vento, su due ordini, tripartita e rinserrata agli angoli da lesene doriche, in pietra a vista, di cui, quelle dell'ordine inferiore su alto zoccolo continuo. Gli ordini sono separati da una cornice in aggetto. Al centro dell'ordine inferiore si apre l'unico portale, a luce rettangolare, centinato ad arco ribassato, con... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Santa Maria delle Grazie sorge in località Setterone, all'interno del centro abitato, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Nord-Sud. La facciata è a vento, su due ordini, tripartita e rinserrata agli angoli da lesene doriche, in pietra a vista, di cui, quelle dell'ordine inferiore su alto zoccolo continuo. Gli ordini sono separati da una cornice in aggetto. Al centro dell'ordine inferiore si apre l'unico portale, a luce rettangolare, centinato ad arco ribassato, con stipiti in pietra a vista. Al di sopra della porta si trova una formella con incisa la data 1656. Al centro dell'ordine superiore si apre un finestrone a sesto ribassato, con cornice in pietra. La parte centrale dell'ordine superiore è coronata da frontone triangolare, in aggetto, più alto rispetto, ai rampanti laterali, curvilinei e concavi. I fronti laterali sono forati da quattro finestroni per lato, a coppie di due, nella parte alta. Ai fronti si addossano, verso il presbiterio, i volumi di una cappella votiva per lato. Sul retro, l'abside semicircolare è forato da un finestrone semicircolare, nella parte alta. La torre campanaria sorge sulla destra del presbiterio. A pianta quadrata, in pietra a vista, su due ordini, con lesene d'angolo, termina con una cella campanaria aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto. La cella è sormontata da un tiburio quadrato, con lesene d'angolo, aperto sui quattro lati da strette monofore a tutto sesto, coperto da tetto a guglia piramidale in pietra.

Pianta

Schema planimetrico ad aula a unica navata, a tre campate, voltata botte. La volta è forata dalle unghie dei finestroni del claristerio. Le campate sono scandite da lesene doriche, al di sopra delle quali corre una trabeazione spezzata in leggero aggetto, lungo la navata il presbiterio e l'abside. In corrispondenza della terza campata si aprono sulla navata, con archi a tutto sesto, due cappelle votive. A pianta rettangolare, voltate a botte, sono dedicate rispettivamente, quella di destra a San Giuseppe, quella di sinistra a Santa Lucia. Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo rosa di Verona, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto su pilastri murali. A unica campata rettangolare è voltato a botte. L'abside semicircolare, tripartito da lesene, è voltata a emicupola, con la volta forata dall'unghia del finestrone del claristerio. Tra le lesene che scandiscono le pareti del presbiterio e dell'abside si aprono quattro nicchie a tutto sesto che accolgono statue di Santi. Nella pareti del presbiterio si aprono due bassi vani a sesto ribassato, voltati a botte, che accolgono la cantoria e l'organo.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata, a falda unica sulle cappelle. Manto di copertura in tegole marsigliesi in ardesia

Pavimenti e pavimentazioni

In mattonelle di cemento lungo la navata, in marmo rosa di Verona nel presbiterio e abside.

Elementi decorativi

Le pareti, e le volte della navata, delle cappelle, del presbiterio e dell'abside sono affrescate a soggetti religiosi, elementi geometrici e floreali.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura portante.

XVIII - XVIII (costruzione intero bene)

La chiesa risale al XVIII secolo ed è caratterizzata dalla presenza di cappelle aperte su ambo i lati aventi ancone in stucco della prima metà del Settecento.

XX - XX (costruzione campanile)

Il campanile è stato eretto tra 1950-1955 su progetto del Geometra Cesarino Serpagli. Negli anni Sessanta in chiesa vennero costruiti tre nuovi altari in marmo, la balaustra e un'ancona.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Via Enza Montechiarugolo (Pr)

Strada Langhirano 400 Parma (Pr)

Strada Lazzaretto 1 (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Berenini 165 Fidenza

Via Parco Dei Cento Laghi 10 Monchio Delle Corti