Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Pietro Apostolo

Chiesa di San Pietro Apostolo

PARMA
Rovinaglia, Borgo Val di Taro (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Rovinaglia, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata, neogotica, in pietra a vista alternata a corsi di lastre in travertino orizzontali, è a salienti, monocuspidata, tripartita e rinserrata agli angoli, da robusti contrafforti, in conci di pietra a vista. I contrafforti sono coronati da guglie piramidali. Al centro della facciata, nella parte inferiore si apre l'unico portale, centinato a tutto sesto,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Pietro apostolo sorge in località Rovinaglia, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata, neogotica, in pietra a vista alternata a corsi di lastre in travertino orizzontali, è a salienti, monocuspidata, tripartita e rinserrata agli angoli, da robusti contrafforti, in conci di pietra a vista. I contrafforti sono coronati da guglie piramidali. Al centro della facciata, nella parte inferiore si apre l'unico portale, centinato a tutto sesto, con stipiti in conci di pietra, alternati a conci di pietra a diamante. All'interno della lunetta si apre una nicchia a tutto sesto che accoglie la statua, in marmo, di San Pietro. Il portale è coronato da gocciolatoio in pietra. Al di sopra del portale si apre un rosone circolare, con cornice modanata in pietra. I fronti laterali, nella parte superiore, sono scanditi in quattro campate da lesene. In corrispondenza delle prime tre campate si aprono tre finestroni a lunetta per lato. I fronti delle navate minori sono i pietra a vista. Al centro del fronte sinistro della navata minore si apre un piccolo portale, rettangolare, con stipiti in pietra, con un architrave, nel cui centro è incisa la data A.D. 1376 VC [3 6 1565]. A quello sinistro si addossa la Sagrestia, a quello a destra la canonica. Sul retro, il presbiterio è forato, nella parte alta, da un rosone circolare. Il campanile sorge isolato, sulla destra, di fronte alla facciata. Su di un basamento in pietra a vista, a pianta quadrata, con i fronti forati da due ordini di finestrelle rettangolari, termina con una cella campanaria, aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto. La cella è sormontata da un tamburo ottagonale, forato su quattro lati da monofore a tutto sesto, coperto con cupola con manto in rame.

Pianta

Schema planimetrico basilicale a tre navate, a tre campate, voltate a botte, nella navata centrale, con la volta forata dalle unghie dei finestroni del claristerio. Le campate sono scandite da alte lesene doriche, tra le quali corre una cornice modanata in leggero aggetto e al di sopra delle quali s'impostano gli archi a tutto sesto trasversali. Le campate laterali sono voltate a crociera. Le navate minori si aprono su quella centrale con archi a tutto sesto, su pilastri rettangolari, con lesene doriche addossate. Le terze campate delle navate minori accolgono due cappelle votive, a destra dedicata alla Madonna, a sinistra a Santa Caterina. Il presbiterio, rialzato di un gradino in marmo, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto, su lesene. A pianta rettangolare, a unica campata, è voltato a botte, con la volta forata dalle unghie delle lunette del claristerio.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata centrale. Manto di copertura in tegole marsigliesi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in mattonelle di marmo.

Elementi decorativi

Le volte della navata e del presbiterio sono affrescate.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di pietra.

metà XVII - metà XVII (costruzione intero bene)

La chiesa parrocchiale ha una struttura riconducibile alla seconda metà del Seicento. La statuetta posta in una nicchia all'interno della lunetta sovrastante il portale è della fine del XVII e dell'inizio del XVIII secolo.

XX - XX (restauro intero bene)

All'inizio del Novecento l'edificio venne restaurato. I lavori riguardarono in particolar modo l'interno a tre navate. Una lapide comemorativa ricorda la consacrazione della chiesa compiuta da Mons. Pellizzari il XX giugno 1916.

1909 - 1909 (costruzione facciata)

La facciata risale al 1909.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Strada Comunale Del Cimitero Zibello (Pr)

Via San Francesco Mezzani (Pr)

Via Po 1 Colorno (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Paracadutisti D Italia Soragna