Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di Santa Maria Assunta

Chiesa di Santa Maria Assunta

PARMA
Gusaliggio, Valmozzola (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di Santa Maria Assunta sorge in località Gusaliggio di Valmozzola, all'interno dell'abitato, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato concluso, cui si accede da scalinate laterali di dieci gradini, in pietra. La facciata, in conci di pietra a vista, è a capanna, rinserrata agli angoli da lesene a tutta altezza, decorata con esili lesene centrali e archetti pensili che corrono al di sotto dei rampanti. Al centro si apre il portale a tuto sesto con colonnine corinzie,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Santa Maria Assunta sorge in località Gusaliggio di Valmozzola, all'interno dell'abitato, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato concluso, cui si accede da scalinate laterali di dieci gradini, in pietra. La facciata, in conci di pietra a vista, è a capanna, rinserrata agli angoli da lesene a tutta altezza, decorata con esili lesene centrali e archetti pensili che corrono al di sotto dei rampanti. Al centro si apre il portale a tuto sesto con colonnine corinzie, in pietra, ai lati che sorreggono l'arco decorato a motivi floreali. Al di sopra dell'arco si apre un rosone circolare. Al colmo si erge una piccola croce, in pietra. I fronti laterali sono scanditi in cinque campate da lesene a tutta altezza. Al fronte destro si addossa, in corrispondenza della prima campata, il volume, più basso, del Battistero, forato sul lato da una monofora a tutto sesto, sul retro la Canonica e la Sagrestia. Sui lati la falda del tetto sporge su mensole in aggetto. Sul retro, il presbiterio è forato ai lati da finestroni rettangolari. Il campanile si addossa al presbiterio, sul lato sinistro. A pianta quadrata, in pietra a vista, nella parte terminale, i cui fronti sono decorati con specchi rettangolari, ad angoli smussati, termina con una cella forata sui quattro lati da monofore a tuto sesto. La cella presenta lesene d'angolo che reggono una trabeazione curvilinea ed è sormontata da un tamburo ottagonale, scandito da lesene, coperto con cupola con manto in rame.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a navata unica, a quattro campate, scandite da pilastri murali dorici. Le campate sono separate da archi a sesto acuto e voltate a crociera. Sulla navata si aprono, con archi a tutto sesto quattro cappelle votive per lato, poco profonde, a pianta rettangolare, voltate a botte. Il presbiterio, rialzato di tre gradini in marmo bianco, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a sesto ribassato, su pilastri murali. A pianta rettangolare, a due campate, è voltato a botte, con la volta forata dalle unghie delle lunette del claristerio.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e presbiterio. Manto di copertura in tegole marsigliesi.

Pavimenti e pavimentazioni

In mattonelle di ceramica.

Elementi decorativi

Le volte e le pareti della navata e del presbiterio sono affrescate.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura portante.

XI - XI (origine intero bene)

Pare che le origini della chiesa risalgano attorno all'anno Mille. Nei documenti è documentata dal XIII secolo. Nelle "Rationes Decimarum" risulta avere alle sue dipendenze le cappelle di S. Maria, di S. Giacomo e di S. Quirico di Branzone, S. Siro, SS. Gervasio e Protaso di Landasio (oggi scomparsa) e S. Giovanni Battista di Tiedoli.

1704 - 1704 (ricostruzione intero bene)

L'edificio fu però ricostruito in stile barocco nel 1704.

1912 - 1912 (restauro intero bene)

Nel 1912 vennero eseguiti diversi lavori di restauro e rifacimento. La chiesa infatti necessitava di riparazioni al pavimento e dalle sepolture che rischiavano di sprofondare. Le sepolture furono demolite e il pavimento venne ribassato di 60 cm. Internamente fu rinnovato l'intonaco e le superfici murarie furono arricchite dalle decorazioni di un pittore di Salsomaggiore.

1965 - 1965 (restauro intero bene)

I lavori di restauro risalenti al 1965 riguardarono la chiesa, il battistero e il campanile.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Via Marazzuola 1 Salsomaggiore Terme (Pr)

Via San Francesco Mezzani (Pr)

Via Domenico Galaverna Collecchio (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via Martiri Della Liberta' 17 Varano De' Melegari

Via Galaverna D. Collecchio

Piazza Sen. Micheli 14 Bedonia