Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Lorenzo Martire

Chiesa di San Lorenzo Martire

PARMA
Cornolo, Bedonia (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Lorenzo martire sorge in località Cornolo di Bedonia, isolato, preceduto da un ampio sagrato, con orientamento Nord-Sud. La facciata in conci di pietra a vista è a capanna, tripartita e rinserrata agli angoli da alte lesene ioniche su basamento. Al di sopra delle lesene corre una trabeazione in aggetto che chiude il frontone triangolare. Al centro si apre il portale rettangolare. Nella parte superiore si apre un finestrone a lunetta, bordato in pietra a vista. A metà altezza,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Lorenzo martire sorge in località Cornolo di Bedonia, isolato, preceduto da un ampio sagrato, con orientamento Nord-Sud. La facciata in conci di pietra a vista è a capanna, tripartita e rinserrata agli angoli da alte lesene ioniche su basamento. Al di sopra delle lesene corre una trabeazione in aggetto che chiude il frontone triangolare. Al centro si apre il portale rettangolare. Nella parte superiore si apre un finestrone a lunetta, bordato in pietra a vista. A metà altezza, al centro la facciata è decorata con uno specchio rettangolare ad angoli concavi, con ai lati due nicchie a tutto sesto. I fronti laterali sono forati in alto da due finestroni rettangolari centinati per lato. Ai fronti si addossano, in corrispondenza delle prime due campate interne, i volumi, più bassi, delle cappelle votive, forate da due finestroni a lunetta per lato e i cui fronti, in facciata, in pietra a vista, arretrano leggermente dal piano della facciata delle chiesa e sono rinserrati da lesene doriche coronate da semi frontoni triangolari. Dai fronti laterali escono i bracci del transetto, le cui facciate a capanna, rinserrate da lesene agli angoli, presentano in alto un finestrone a lunetta. All'incrocio dei bracci del transetto si eleva un tamburo circolare coperto da tetto circolare con manto in rame, sormontato da una lanterna, aperta forata da quattro monofore a tutto sesto, coronata da quattro frontoni curvilinei e coperta da cupolino in rame. Al presbiterio sul lato destro si addossa la Sagrestia, su quello sinistro la Canonica. Sul retro l'abside semicircolare, scandito da tre lesene a tutta altezza, presenta tre finestroni rettangolari centinati, nella parte alta. La torre campanaria si addossa all'abside sul lato sinistro. A pianta quadrata, su due ordini, separati da una cornice marcapiano, con i fronti del secondo ordine a specchi, termina con una cella aperta sui quattro lati da monofore a tuto sesto. La cella presenta lesene d'angolo, poste in diagonale, coronate da una cornice curvilinea, sormontata da un tamburo quadrato ad angoli smussati, aperto sui quattro lati da monofore a tuto sesto coperto con cupolino a cipolla con manto in rame.

Pianta

Schema planimetrico basilicale a navata unica di tre campate, scandite da lesene corinzie, al di sopra delle quali corre una trabeazione in aggetto lungo la navata, il presbiterio e l'abside. La navata in corrispondenza delle prime due campate è voltata a botte, con la volta percorsa dagli archi trasversali a tutto sesto tra le campate e forata dalle unghie delle lunette e dei finestroni del claristerio. All'incrocio dei bracci del transetto si erge la cupola ovale su pennacchi. In corrispondenza delle prime tre campate, di cui le terze più profonde e alte, essendo i bracci del transetto, si aprono sulla navata, con archi a tutto sesto, tre cappelle votive per lato. A pianta rettangolare sono voltate a botte e dedicate rispettivamente, quelle di sinistra a Sant'Alessio, San Rocco e Sant'Antonio da Padova, quelle di destra al Battistero, San Giuseppe e alla Madonna e Sacro Cuore. La controfacciata presenta due lesene corinzie ai lati del portale. Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo di Carrara, sul piano della chiesa, chiuso da balaustra in marmo di Carrara, a pianta rettangolare, a unica campata, è voltato a botte, con la volta forata dalle unghie delle lunette del claristerio. L'abside semicircolare è tripartita da lesene corinzie e voltata a vele

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e il presbiterio e l'abside. Manto di copertura in tegole di pietra sulla navata sul presbiterio e l'abside.

Pavimenti e pavimentazioni

In lastre di pietra lungo la navata, in mattonelle di cemento nelle cappelle nel presbiterio e nell'abside.

Elementi decorativi

Le volte della navata, del presbiterio e delle cappelle sono affrescate a motivi geometrici e soggetto religioso.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura portante.

XIII - XVI (origine intero bene)

La chiesa, divenuta parrocchia il 22 maggio 1577, nel XIII secolo era dipendente come cappella da Calice e nel 1352 dalla Pieve di Pione. Internamente si conserva un rilievo ligneo seicentesco con Dio padre e il Cristo morto.

2008 - 2008 (restauro intero bene)

Nel 2008 si realizzò il restauro e il consolidamento della chiesa parrocchiale di Cornolo.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Strada Val Sporzana (Pr)

Viale Cimitero Borgo Val Di Taro (Pr)

Localita Chiesa Case Gabelli Solignano (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Viale Matteotti 97/A Salsomaggiore Terme

Piazza Micheli 14 Bedonia

Via D'azeglio Massimo 59 Parma