Chiese in Provincia di Parma - città di : Chiesa di San Giacomo Maggiore

Chiesa di San Giacomo Maggiore

PARMA
Campi, Albareto (PR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Piacenza - Bobbio
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Giacomo Maggiore sorge in località Campi di Albareto, all'interno del centro abitato, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata, a vento, coronata da frontone triangolare in aggetto, è tripartita e rinserrata agli angoli da lesene doriche, a tutta altezza, su bassi basamenti. Al centro si apre l'unico portale, rettangolare, con stipiti e architrave in pietra, scolpiti a bugnato, coronato da uno specchio a lunetta. Al centro... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Giacomo Maggiore sorge in località Campi di Albareto, all'interno del centro abitato, isolata, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest. La facciata, a vento, coronata da frontone triangolare in aggetto, è tripartita e rinserrata agli angoli da lesene doriche, a tutta altezza, su bassi basamenti. Al centro si apre l'unico portale, rettangolare, con stipiti e architrave in pietra, scolpiti a bugnato, coronato da uno specchio a lunetta. Al centro dell'architrave si trova un putto scolpito con la data 1791 incisa. Al di sopra del portale si apre il rosone circolare, inquadrato da uno specchio cruciforme. Specchi rettangolari con archi a tutto sesto, su due ordini, decorano la facciata ai lati. I fronti laterali sono scanditi i tre campate da lesene a tutta altezza e presentano, in corrispondenza delle prime due, finestroni rettangolari. Al fronte sinistro si addossa la Canonica. Sul retro, l'abside semicircolare è forata ai lati da monofore a tutto sesto, in alto, al centro da un rosone circolare. Il campanile si addossa al fronte sinistro, sopravanzando la facciata. A pianta quadrata, con lesene d'angolo, con fronti decorati a specchi rettangolari su due ordini, termina con una cella campanaria aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto, coronata da una cornice modanata in aggetto e sormontata da un tamburo circolare, forato su due lati da monofore a tutto sesto e coperto con cupola con manto in rame.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a navata unica, a tre campate, scandite da lesene doriche tra le quali corre una trabeazione spezzata, in leggero aggetto lungo la navata e il presbiterio. La navata è voltata a botte, percorsa dagli archi a tutto sesto trasversali, tra le campate. La volta è forata dalle unghie dei finestroni del claristerio. In corrispondenza della seconda campata, si aprono sulla navata, con archi a tutto sesto, due vani, a pianta rettangolare, poco profondi, voltati a botte. I vani accolgono gli altari votivi dedicati, quello di destra alla Madonna della Mercede, quello di sinistra a San Rocco. Nelle pareti della terza campata, meno profonda delle altre due, si aprono due nicchie profonde, a tutto sesto che accolgono i confessionali. Il presbiterio, sopraelevato di un gradino, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto su pilastri murali. A pianta rettangolare, a due campate, è voltato a botte, con la volta forata dalle unghie delle lunette del claristerio. L'abside semicircolare è voltato a emicupola.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e presbiterio. Manto di copertura in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

In mattonelle di cemento lungo la navata, nel presbiterio e nell'abside.

Elementi decorativi

Le pareti e le volte della navata, del presbiterio e dell'abside sono affrescate a motivi floreali e religiosi.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura portante.

XV - XVII? (origine intero bene)

La parrocchiale di campi venne costituita nel 1605 (o 1405?), prima apparteneva alla parrocchia di Pieve di Campi. In antico la chiesa di Campi sorgeva in località Campo Guasto ed era dedicata a San Cristoforo. Sia la località che il santo titolare ricondurrebbero la costruzione ad un origine bizantina.

1757 - 1774 (costruzione intero bene)

Sull'architrave del portone d'ingresso è stata posta la data 1757. Si può ritenere che in quell'anno era in corso la costruzione della nuova chiesa. Dall'elenco delle spese fatte si può dedurre che nel 1774 terminarono i lavori per la chiesa, il campanile e la sacrestia. L'edificio fu oggetto di varie riparazioni sia interne che esterne.

1899 - 1899 (modifiche facciata)

Nel 1899 venne fatto il rosone in facciata.

XX - XX (rifacimento facciata)

Nella prima metà del Novecento la facciata fu interamente rifatta e venne rialzata di 1,50 m.

1905 - 1905 (rifacimenti intero bene)

Nel 1905 furono realizzati la balaustra e il pavimento del santuario.

1921 - 1921 (allungamento intero bene)

Nel 1921 l'edificio venne allungato nella zona absidale.

1999 - 2003 (restauro campanile e abside)

Dal 1999 al 2003 si realizzò il restauro e consolidamento del campanile e dell'abside.

Mappa

Cimiteri a PARMA

Via Po 1 Colorno (Pr)

Strada Val Sporzana (Pr)

Localita Chiesa Case Gabelli Solignano (Pr)

Onoranze funebri a PARMA

Via G. Du Tillot 10 43052 Colorno

Via Vasari 11 Parma

Via Abbeveratoia 19 Parma